Il concorso è chiuso
Il 31 marzo era la scadenza di invio delle candidature

Sono in corso i lavori della Commissione di Valutazione
Gli esiti saranno resi pubblici il 18 maggio 2021, al Congresso Nazionale AIDP, con l'indivisuazione della rosa dei finalisti che verrà proposta a tutti i congressisti che potranno esprimere le proprie preferenze attraverso votazioni on line
 

Premiamo le Direzioni del Personale che stanno muovendo le persone e le aziende a #Ripartire

La pandemia ci ha costretto a rivedere le nostre priorità, ha impresso un’accelerazione impetuosa a processi già in atto e stimolato apprendimenti che non possiamo sciupare. Il 2021 sarà un anno fecondo per sperimentare nuove pratiche di gestione delle risorse umane. Alcune traiettorie sembrano levarsi sopra le altre diventando sfide decisive.

Questa decima edizione del concorso nazionale AIDP chiama a raccolta, con rinnovato vigore e impegno, la nostra comunità professionale non solo per condividere nuove pratiche e idee, ma per raccontare e far conoscere la forza dell’innovazione e il coraggio della trasformazione con cui le Direzioni del Personale stanno muovendo le persone e le aziende.

Il concorso

La pandemia è piombata nelle nostre vite mentre stavamo cercando di comprendere le implicazioni provocate dalla nuova grande trasformazione del lavoro, la quarta rivoluzione industriale, trainata dal digitale e dalla Intelligenza Artificiale. Alla pervasività di questo cambiamento inarrestabile si è aggiunto così il distanziamento sociale che allenta le relazioni convertendole in formato digitale. Le imprese sono ora impegnate nel disegnare il nuovo scenario organizzativo, tra distanza e prossimità, che lascia intravvedere discontinuità anche di natura psico-sociale che si aggiungono a quelle portate in dote dalla digital transformation.
Cosa fare allora?
Occorre sperimentare con coraggio nuovi comportamenti che delineeranno anche l’efficacia dei modelli di leadership.  Andranno riscritti in gran parte, come le pratiche HR che ora devono misurarsi con istanze diverse. Per esempio: quale impatto avrà lo smart working strutturale sul performance management e sulle pratiche di on boarding? Riusciranno imprese e management a incorporare negli stili di leadership quella fiducia e autonomia che prepotentemente oggi irrompono sulla scena organizzativa e del people management? Cambieranno le politiche di ricompensa e in che modo il nuovo scenario influenzerà le iniziative di welfare sin qui adottate?
Da questa prospettiva allora l’anno che si apre appare particolarmente fertile. Sarà un anno propizio per disegnare e sperimentare nuove pratiche di gestione delle risorse umane. Alcune traiettorie sembrano più forti di altre e la sostenibilità economica, sociale, ambientale e istituzionale brilla di una luce particolare. Illumina anche traiettorie come l’inclusione di vecchie e nuove fragilità nel lavoro, il dialogo tra generazioni per non disperdere saperi e competenze, la maggiore autonomia da riconoscere ai collaboratori per accrescerne imprenditività, soddisfazione nel lavoro e creatività.
Una sfida però sembra elevarsi più delle altre nei contesti produttivi: costruire le condizioni per sostenere i legami tra persone, tra collaboratori e manager, tra dipendenti e impresa.   

A chi è rivolto

Il concorso è aperto a tutte le aziende, pubbliche e private, con funzione HR interna, che abbiano realizzato nell'ultimo biennio o stiano realizzando, un progetto di particolare valore per le caratteristiche di innovazione, complessità, originalità, qualità, pragmatismo, impatto sulla struttura aziendale e sulle persone, replicabilità in altri ambienti e contesti. Il terreno di gioco abbraccia tutti gli ambiti HR dall’engagement & retention (politiche di incentivazione, welfare, compensation, formazione) allo sviluppo, organizzazione & change management, alla responsabilità sociale d’impresa, al digital HR & innovation, alle relazioni industriali. Sarà oggetto di particolare attenzione il carattere internazionale del progetto e la capacità di rispondere o interpretare temi di frontiera dell’HR, come da invito del Prof. Gabriele Gabrielli, membro del Comitato Scientifico AIDP, lanciato dal Blog AIDP.

Iter di valutazione

Ciascuna azienda potrà presentare una sola candidatura. I progetti saranno esaminati da una Commissione di Valutazione, composta da professionisti e accademici di alto prestigio del mondo HR. La rosa selezionata dalla Commissione sarà oggetto di una seconda valutazione aperta a una platea più ampia di colleghi del settore che decreterà il vincitore e la classifica finale.

Termine invio candidature 31 marzo 2021

La Premiazione

La premiazione avverrà nella giornata conclusivo del 50° Congresso Nazionale AIDP, in plenaria, il 21 maggio. A tutti i finalisti verrò fatto omaggio di un pass esclusivo per accedere agli eventi digitali WOBIon (da utilizzare entro il 2021) e al vincitore un PASS per il World Business Forum 2021 | The Incredible NOW | che si terrà il 9 e il 10 novembre pv.

Candidature

compila il form 

Contatti

Segreteria nazionale AIDP
+39 02 6709558 / 67071293

nazionale@aidp.it

 

 

Seguici su

twittertwitter
instgraminstgram
youtubeyoutube
linkedinlinkedin

 

 

aidp

L’Associazione Italiana per la Direzione del Personale è il punto di riferimento della comunità HR all’interno del mondo delle professioni e della società.
AIDP è un’associazione apolitica e senza fine di lucro che riunisce tutti coloro che operano in funzioni direttive, di responsabilità e di consulenza nell’area del Personale di aziende e istituzioni pubbliche e private nonché coloro che si occupano delle problematiche del rapporto “Persona e Lavoro” in qualità di studiosi e accademici. Dal 1960 attraverso eventi, progetti, ricerche e pubblicazioni sul mondo del lavoro AIDP promuove uno sviluppo serio e responsabile della cultura manageriale in ambito risorse umane, il successo delle organizzazioni e la crescita delle persone che vi lavorano.

© 2021 AIDP Via E.Cornalia 26 - 20124 Milano - CF 08230550157 - tel.02/6709558 02/67071293   |  Web & Com ™